10 consigli per una strategia di successo su Facebook e i Social Media

social media marketing strategie social networks1 – Avere una visione molto chiara e focalizzata della propria azienda. Definire in modo semplice e sintetico la propria strutturata aziendale al pubblico.

2 – Coinvolgere il management aziendale al fine di rendere i Social Networks una delle parti importanti della società.

3 – Capire chi sono i tuoi clienti. Sono uomini? Donne? Quanti anni hanno? Cosa leggono? Definire 3-4 profili di persone come target commerciale. Se parliamo a tutti il messaggio non arriverà.

4 – Creare obiettivi. Vogliamo avere fan? O vogliamo avere iscrizioni? Obiettivi specifici.

5 – Sviluppare tattiche per raggiungere obiettivi.

6 –  Destinare risorse per raggiungere quegli obiettivi.

7 – Pianificare e creare contenuti sempre nuovi.

8 – Promuovere e pubblicare i tuoi contenuti sui Social Networks. Dove si trovano i tuoi clienti?

9 – Misurare i risultati. Funzionano i miei contenuti? Ottieni un feedback immediato sui Social Networks: se le persone cliccano Mi piace oppure no.

10 –  Creare post, articoli con costanza e scadenza giornaliera.




Perchè usare Facebook come Social Network?

Per diffondere i tuoi contenuti ricchi di elementi multimediali, che saranno indicizzati da Google.

E’ importante creare contenuti, ottimizzarli per i motori di ricerca e renderli facili da condividere. Pensare come un “publisher” e postare dove sono i clienti. Per portare traffico pensare anche a fare annunci a pagamento.

Su quali Social Networks devo essere?

Sicuramente Facebook è il più importante, ma anche Twitter sta crescendo, Linkedin ha la sua fetta. Youtube è il secondo Social Network al mondo!

Il tuo sito web al centro di una strategia di Social Networks. Articoli, webinar, video, ebook, case study, testimonial… pubblicare i contenuti su molti siti in molti modi diversi.

Perché fare Social Media Marketing?

 I Social Media amplificano i tuoi contenuti. Ti fanno emergere dalla folla, ti rendono visibile online.
– Puoi aumentare i tuoi contatti in maniera esponenziale.
– Puoi accelerare la diffusione del tuo Brand.
– Puoi pubblicare contenuti quando stai guidando, quando sei in fila… con uno smartphone. Puoi caricare una foto, linkare qualcosa… Chiunque può diventare un “publisher”.
-Word of Mouth globale: posso andare in un hotel o ristorante e trovare commenti di altre persone. Le persone controllano le recensioni online prima di comprare!




Fonte

Siti Web Gratis ? 5 buoni motivi per non usarli

siti web gratis bergamo
“In pochi passi realizzerai il tuo sito web e sarai subito online, inoltre sarai posizionato su Google e su tutti i motori di ricerca!!!”

Girando il Web e googlando qua e la si scopre quante aziende, portali e siti web offrono servizi gratis o presunti tali per la realizzazione in totale autonomia del tuo sito internet. Il problema non è tanto la qualità dei servizi offerti più o meno vantaggiosi, il punto è che il tuo sito web sarà IDENTICO a centinaia di altri siti e quindi poco efficace; nel web la prerogativa assoluta non è solo di proporre qualcosa di professionale, ma soprattutto di nuovo e unico. Solo così il potenziale cliente interessato cliccherà sul vostro nuovo sito aziendale.




Ecco perchè abbiamo stilato i nostri 5 buoni motivi per non usare Siti Web Gratis:

1 – Un sito internet con template standard. I portali che offrono siti web gratuiti si basano prevalentemente su template standard, modulari ed identici fra loro. Il tuo sito sarà uguale ad altri siti, che saranno uguali ad altri. Nessuna possibilità di avere una grafica studiata e personalizzata sulle tue esigenze.

2 – Social e SEO, mai senza. La riuscita di un business aziendale online è ormai prevalentemente legato al Social Media Management, ovvero alla gestione giornaliera dei Social Networks, come Facebook e Twitter e all’accurata ottimizzazione della SEO. Per fare una buona SEO dovrai avere conoscenze specifiche nel settore e costanza nella gestione giornaliera dei socials, utilizzando le strategie più consone al fine di raggiungere una buona visibilità.

3 – Assistenza tecnica solo online. Molto spesso su questi portali che vendono siti a costo zero o quasi, non ci sarà possibilità di avere una persona dedicata che vi farà assistenza almeno telefonica. Non esiste un contatto diretto con il cliente ma solo e un’assistenza online, magari poco chiara e frammentaria.

4 – Perdita di tempo. Per imparare il funzionamento del portale, il pannello di caricamento dei tuoi contenuti, personalizzare e aggiornare il tuo sito web, perderai un sacco di tempo! Considerando inoltre che non sei un grafico e non ti occupi di grafica, ma di altro. Perderai così tempo da dedicare al tuo business e al tuo lavoro.

5 – Siti in tecnologia CMS. Ecco un’ottima la soluzione definitiva per creare il tuo sito in totale autonomia e gratis. Peccato che anche se questa è la tecnologia usata dalla quasi totalità del web, anch’essa propone siti web già standardizzati; è necessario quindi, anche con un sito CMS in WordPress o Joomla, creare un’immagine personale della tua azienda appoggiandoti a un’agenzia specializzata che potrà seguirti e consigliarti.




Cosa significa Sito Web Responsive ?

Cosa sono i siti web responsive.

Il design responsivo, o responsive web design (RWD), indica una tecnica di web design per la realizzazione di siti web in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), riducendo al minimo la necessità per l’utente di ridimensionamento e scorrimento dei contenuti.

Il design responsivo è un importante elemento dell’accessibilità, la quale tiene conto inoltre di numerosi altri fattori, incentrati non solo sui dispositivi ma anche sulle caratteristiche dell’utente (quali: capacità cognitive, vista, difficoltà fisiche, e così via).

siti web responsive sito web

Il design responsivo nasce con la necessità di rendere i siti web facilmente accessibili con ogni tipo dispositivo e risoluzione video.

Un sito web responsive fa uso di una impaginazione grafica con griglie a proporzioni fluide, struttura e immagini flessibili, e, generalmente, dei fogli di stile 3.0, per adattare l’impaginazione grafica all’ambiente nel quale il sito è visualizzato.

Le media queries consentono alla pagina di usare diversi fogli di stile in base alle caratteristiche del dispositivo utilizzato.
Il concetto di griglia flessibile richiede che gli elementi siano dimensionati tramite unità relative come percentuali ed em, e non con unità assolute come pixel o punti.




Le immagini flessibili devono poter essere visualizzate con dimensioni diverse, in modo da potersi adattare all’impaginazione del sito internet evitando di sovrapporsi agli altri elementi.
Come risultato, gli utenti che utilizzano diverse periferiche e browser, hanno accesso a un singolo sorgente i cui contenuti vengono però disposti in modo differente tale da essere sempre facilmente consultabili, e senza dover compiere troppe operazioni di ridimensionamento, scorrimento e spostamento.




Sorgente: Wikipedia